dei personaggi in cerca d’autore/franzy

6 08 2009

Sventurata fu franzisca

che v’era quindicenne

partita per le spiagge

con vest’i mille fogge

ell’era più che bella

nonchè como conviene

diciamo verginella

e andò in villeggiatura

a conoscer’anca il mare

trovò l’abbronzatura

e sergio poi d’amare

ch’avea studiao germano

un giorno disse hoi

le prese anche la mano

ed ella come mai

finì persa d’amore

seduta ad aspettare

in riva l’ore e l’ore

finchè una sera in spiaggia

bevette senza sosta

così lui le cercava

tal noto nulla osta

e la sfinì di baci

e il resto quel che venne

diciamo anche che al no

lui poi non si trattenne

si prese quel che volle

e la lasciò svenuta

privata delle vesti

che dell’amor perduto

perduti erano i resti

ed il capello biondo

la guancia rubiconda

il mare la portò

nei flutti moribonda.

Felzberg – Bibione, 12 luglio 1987.

ad annette, bambina

Annunci




del contaminio e del’arti affini

17 11 2008

gruyere

Sediamo interroganti, amici, ma sediamo. Sediamo con le buone e le cattive sorti e sortite, parti e partite, coi piedi penzoloni sul lago imbarazzandoci dell’io e il tu, di un noi che si porta avanti insistentemente. Guardiamo un paese che ci ha colto e accolto per abbozzi di perfettissimi intenti e pensieri, di laghi, montagne, perduti sentieri. Guardiamo e siamo guardati e ci figuriamo orizzonti nel secondo paese al mondo per favole raccontate. Ce lo eravamo figurato e figurinato nei suoi confini ideali e idealizzati, precisamente contornati di banderine rossobianche disposteinfila in diana e promesse di felicità artisticamente distribuite. Ce lo eravamo a tratti sognato e immaginificato e viverlo si finisce per perdersi in turbinii di passioni da pelle contro pelle e prese di coscienza da domenica pomeriggio. Scantonandoci, abbiamo attraversato i mille laghi e toccando con mano incerta moltitudini di vette ci siamo sentiti crescere i piedi che si fanno spazio nelle scarpe rotte che non ci bastano più e non ci proviamo nemmeno a ricucire lo strappo ma ce lo teniamo lì nell’appassionatissimo tentativo di farcene qualcosa. Sì, che siamo italianissimamente presunti e presuntuosi, ci diamo risposte e prendiamo decisioni nello spazio di un caffè e coscientemente soffermandoci su certune difficoltà di pensiero autorisolventesi nei gipfel a seguire. Ci siamo allineati e organizzati, rompendo le righe e toccandoci il cuore, ci siamo preparati e avanziamo coi passi incertamente decisi di chi si scopre ogni giorno un angolo di pelle e indeciso sul da farsi lo mostra al vento freddo di un elveticissimo autunno che avanza e si nomina primo e noi lo nominiamo primero irrimediabilmente persi in ricordi da sabato sera e risvegli da domenica mattina. Contaminateci gente contaminateci.





per rappresentanza

27 06 2008

Rappresentiamoci. Io ad esempio sarebbe facile inquadrami in un quadretto poco rassicurante. Con il titolo di impiegata frustrata in cerca di evasioni a forte impatto emotivo di quelle che si incontrano ogni sera all’Esselunga di Viale Papiniano. Che poi se ci aggiungiamo le dimensioni ridotte della mia persona ecco che vien facile giungere a conclusioni affrettate e affrettate malamente. Io invece ve lo dico io cosa sono. Una pittoresca e melodrammatica dispensatrice di sogni momentaneamente occupata in attività che non le si addicono affatto. In alternativa mi aggrada anche la definizione di scrittrice frustrata e incompresa con elvetichemozioni in cerca di gratificazioni d’alto livello culturale e relazionale. Insomma fate voi ma l’importante è aver ben chiara la direzione e i compagni di viaggio. Ora, questo è il bello. Facciamo fatica ad accettare la vita per quello che banalmente ci propone e non riusciamo a smettere di aggirarci per i lucidissimi viali svizzeri con l’aria di concretissimi sognatori in fuga verso terre confederali precisamente e ordinatamente accessoriate. Ecco perché essa Svizzera ci si addice senz’ombra d’italico dubbio. La teniamo lì a mo di metafora ampiamente rappresentativa per guardarcela avidamente e poggiare un sogno sopra d’ogni cima. 








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: