qualcosa sta cambiando/la Svizzera di domani

24 11 2010

Vorremo parlarvi di questo, in un momento in cui il tema è caldo da queste parti e spiegarvi cosa succede, cosa ne pensiamo noi che questo paese lo amiamo fortemente, e non certo per il motivo per cui lo amano in tanti, e sempre più ultimamente.

Quella che vedete qui è la campagna del Partito Popolare Svizzero (Svp) contro l’immigrazione.
Nella prima foto si vede la Svizzera senza immigrazione, bellissima e immersa nel lago di Zurigo.
Nell’immagine successiva l’immagine del degrado da immigrazione.

Se vi è capitato di passare da queste parti avrete poi certamente visto l’iniziativa espulsioni:

e la campagna contro i frontalieri:

Sono immagini che fanno riflettere, e che, dobbiamo dirlo, rappresentano solo una parte di questo paese.
Il nostro punto di vista sulla questione è molto positivo.

Qualcosa sta cambiando, anche in questo paese, che si è tenuto solidamente stretto a sè stesso, a mantenere un luogo dove è possibile, tutto funziona e la vita è bella.

Ed è prima dei grandi cambiamenti, proprio in vista delle crisi che ci si tiene solidamente stretti ai propri valori, a difendere un territorio di pace.

L’immigrazione porterà in Svizzera un abbassamento della qualità della vita per tutti.
Il collasso delle certezze che tanto amiamo, che è stato uno dei motivi che ci hanno fatto scegliere di venire qui.

Dall’altra parte la mentalità dovrà aprirsi, prendere posizione, passare dalla neutralità della distanza all’affermazione di quello che si è.

Ripensare il paese, combattere prima (chi diceva che gli Svizzeri non combattono, si stava sbagliando) e accettarlo poi.

Questo è il nostro sentore, per cui ben accogliamo campagne che invitino le persone a prendere una posizione, perchè il senso della rivoluzione comincia da qui.

Dalla posizione di Antonio, che è anche la nostra, sulla Svizzera che verrà.

Annunci

Azioni

Information

3 responses

24 11 2010
Xander

Le “certezze”?
Lungi da un j’accuse, ma di che campa l’economia svizzera?
Che peso hanno gli istituti bancari sulle certezze svizzere?
Che responsabilità hanno, assieme ad altri, riguardo le incertezze globali?
La Svizzera, come già gli USA e numerosi accorpamenti di uomini nella Storia, si prepara alla valanga costruendo capanne.
A chi resterà toccherà raccogliere i cocci.

15 01 2011
laeleo

Concedimi un po’ di superficialita’, cosi’ per sdrammatizzare…
Conosci i Frontaliers?

e’ una serie molto popolare in CH, ho ascoltato un’intervista interessante degli autori alla radio, la ”vendevano” come un’operazione pop-culturale (contrapposta a quella dei topi che ballano) a favore degli scambi culturali (che poi tutto sto materiale culturale di scambio esistera’ davvero ?) tra italiani e ticinesi proprio tramite il frontlierismo.
E’ semplice, dall’umore un po’ svizzero (con rispetto, eh :-)) ma secondo me racconta delle interessanti verita’ e qualche sorriso di vario sapore lo strappa pure.

16 01 2011
diana malerba

Sì la conosco, ho comprato il cd e il dvd! Su Rete 3 c’è anche il concorso con cui li regalano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: