la rocca che ci tocca

9 05 2008

Ora che avete provato la Belli sappiatelo, non potrete più tornare indietro. E’ una di quelle cose che una volta assaggiata no che non riuscirete più a scendere sotto Lugano. D’ora in poi non conoscerete null’altro che il cisalpino e non riuscirete a comporre numeri senza il + 41. Fatevene una ragione. Per dimenticare l’Italia vi basterà una bella bottiglia di nocino da vallate svizzere che lo mandi giù e ti porta un po’ più su. Su come andremo noi con zaino in spalla ed elvetiche intenzioni alla scoperta di queste terre da toglierci il fiato e l’approssimazione che involontariamente ci caratterizza e ci imbarazza a più riprese. Ma no che non possiamo ripartire senza sentirci sufficientemente imbevuti di piccole chicche culturali e forme dialettali da veri intenditori. Così ci fermiamo ancora un poco. Tre giorni qui perduti in atmosfere medievali e tramonti intramontabili. Con spada, mantello e cioccolata.

http://www.laspadanellarocca.ch/

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: